"L'ITALIA E' STATA FATTA DA DIO, E DAGLI ARCHITETTI..."

July 26, 2016

 

A citare Gio Ponti non si sbaglia mai... e in una splendida mattina di luglio, quando tutto è luminoso, abbagliante e la meraviglia sorge spontanea, lo sono ancor di più i tre "erigendi" grattacieli che stanno trasformando - in meglio - un'area di Milano appena fuori dal centro ma intrinsecamente legata alla storia milanese del secondo Novecento, quella della storica fiera campionaria. Con 366.000 metri quadrati di area d'intervento l'ex zona fiera è stata acquisita da CityLife, società oggi controllata dal Gruppo Generali e partecipata da Allianz. Dopo otto anni di lavori il nuovo quartiere ha ormai preso forma, e il risultato pare eccellente. La prima torre è compiuta: si tratta della Torre Allianz, o meglio torre Isozaki, dal nome dell'archistar giapponese che l'ha progettata con l'italiano Andrea Maffei. Si tratta del grattacielo più alto d'Italia, con 202 metri di altezza per 50 piani e con 50.000 mq di superficie ad uso ufficio. A pochi passi si sta rivestendo con la sua lucente pelle di cristallo la seconda arditissima torre: "solo" 170  metri di acciaio, cemento e vetro che sfidano la gravità, torcendosi verso l'alto per 44 piani; è l'ultimo lavoro della grande Zaha Hadid, la cui scomparsa prematura lascia veramente un enorme vuoto nel mondo dell'architettura contemporanea. 

Della terza torre per il momento c'è solo un grande cratere con le prima colate di cemento delle fondazioni, ma è solo questione di tempo e di un po' di pazienza, la torre di Daniel Libeskind  (175 metri per 31 piani) sta recuperando il tempo perduto. Libeskind e Zaha Hadid hanno per altro firmato le già ultimate residenze che portano rispettivamente i loro nomi, due complessi residenziali di gran lusso che offrono appartamenti di varie e ampie metrature con vista sulle torri, sulle nuove aree verdi attrezzate e sulla città "antica". Il rapporto con il tessuto urbano preesistente è stato tutelato e valorizzato: da un lato con il restauro dello storico Velodromo Vigorelli e dall'altro con la riqualificazione del fronte verso viale Cassiodoro, con la Fontana delle Quattro Stagioni rimessa a nuovo tra piazzale Giulio Cesare e la nuova piazza Elsa Morante. 

Da non dimenticare infine l'affaccio sul nuovo Centro Congressi di fiera Milano, il grande progetto di Mario Bellini  denominato "La Cometa" per il suggestivo sistema di luci LED capace di dare forme e colori mutevoli agli oltre 8.000 metri quadrati di raggi di alluminio  delle coperture, creando una scia sinuosa e luminescente che abbraccia tutta la struttura.

 

Qualche dato riassuntivo sul progetto, ringraziando il sito ufficiale di City Life e l'immancabile Wikipedia: 

  • un parco di 168 000 m² (da 86 373 m², previsti nel Piano Integrato di Intervento del dicembre 2006, ai 168.000 della variante 2008 definitivamente approvata dal Comune il 9 ottobre 2008) che con la sua superficie diventerà il terzo parco del centro di Milano dopo Parco Sempione e i giardini Pubblici di Porta Venezia;

  • tre torri dedicate a funzioni direzionali;

  • circa 20 000 m² di superfici destinate a commercio e servizi;

  • circa 7.000 parcheggi, tutti sotterranei, in grado di servire abitanti, lavoratori e utenti di CityLife e di assorbire buona parte anche delle esigenze esterne;

  • un percorso ciclopedonale che collega CityLife da un lato al parco Sempione e dall'altro alle colline artificiali dell'area Portello e di lì a Monte Stella;

  • il passaggio della Linea 5 della Metropolitana, con una fermata nel cuore dell'area - denominata Tre Torri - e due nelle vicinanze (Domodossola e Portello).

Dimenticavo, per l'aneddotica: la Torre Isozaki è soprannominata "il dritto"; la Torre Hadid "lo storto" e la Torre Libeskind  "il curvo".

 

 

 

 

Please reload

Recent Posts

February 8, 2018

August 9, 2017

June 7, 2017

Please reload

Archive
Please reload

MAPPA DEL SITO      Privacy         

  • logo-facebook
  • Logo-Instagram
Copyright: 2016 OPERA d'ARTE s.c.a.r.l. - Sede legale e operativa via Arese 18 - 2159 MILANO
C. F./P. IVA/Iscrizione Pubblico Registro delle Imprese: 12483950155