LUOGHI E LIBRI: PASSEGGIATE TRA ARTE E PAROLE

Camminare per raccontare dal vivo la città, scoprendone i luoghi resi celebri da romanzi e scrittori e insieme percorrendola alla ricerca degli angoli letterari più insoliti e nascosti. Ecco l’anima di queste passeggiate che si snodano tra grandi attrazioni e spirito local.

Milano, non a caso nominata City of Literature Unesco, può essere sfogliata pagina dopo pagina. Dal centro storico, con i suoi palazzi ottocenteschi custodi di storie, ai quartieri dove si sta disegnando il nuovo skyline. Così la incontreremo a passo lento, accompagnati dai brani di autori di ieri e di oggi che leggeremo per lasciarci guidare dalle loro visioni e scoprire come la città è diventata protagonista di romanzi e racconti, al pari di personaggi veri e propri. Per immergerci nell’anima del luogo visiteremo anche librerie, biblioteche insolite e omaggi originali ai mondi di parole.

Le suggestioni letterarie, le parole e le vite degli autori che saranno i protagonisti dei nostri percorsi verranno arricchite anche da una “immersione” nel patrimonio storico artistico milanese; dall’elegante architettura della Milano ottocentesca alla street art, dalla storia dalla città operaia alle sublimi sculture funerarie per i “grandi” milanesi, incroceremo sguardi e voci per leggere in maniera nuova luoghi tante volte attraversati e mai veramente guardati, per scoprire l’anima autentica e a volte nascosta della nostra frenetica città.

 PRENOTA LA TUA VISITA GUIDATA

 

L’ISOLA DI MILANO: DAL RINASCIMENTO AI GRATTACIELI, FRA LIBRERIE DI TENDENZA E QUALCHE STRANA BIBLIOTECA…

Non solo nuovi grattacieli: nella Milano dal profilo che cambia si può andare alla ricerca di oasi da scoprire con un libro in mano, sfogliando le pagine che gli scrittori contemporanei hanno dedicato nei loro romanzi a questo quartiere in trasformazione.

L’Isola offre al visitatore attento uno dei gioielli del Rinascimento milanese, il Santuario di Santa Maria alla Fontana, con i suoi chiostri bramanteschi e gli splendidi affreschi di primo Cinquecento. Da questo punto di partenza ideale proseguiremo nel tempo e nello spazio fino agli avveniristici grattacieli di Porta Nuova, senza dimenticare alcuni incantevoli scorci liberty e un capolavoro del razionalismo milanese, la casa Comolli Rustici di via Pepe 2, progettata da Giuseppe Terragni.

Scopriremo anche che in una manciata di isolati il quartiere offre interessanti librerie indipendenti, per poi passeggiare verso grandi parchi “di design” e giardini condivisi, conoscere spazi culturali anche autogestiti e biblioteche nascoste nei palazzi, in un percorso che regala scorci e sorprese, perfette anche per godersi Milano all’aria aperta.

SABATO 16 MARZO ORE 15.00   –  COSTO EURO 15

 

VISSI D’ARTE… E DI LIBRI: IL CIMITERO MONUMENTALE  DEGLI SCRITTORI E DEI GRANDI EDITORI MILANESI

“C’è un posto della città di Milano dove si sente l’estate dei ricchi più che in qualsiasi altra parte di Milano…”: così inizia un racconto di Dino Buzzati, che con il suo consueto stile insieme immaginifico e tagliente prendeva a soggetto il Cimitero Monumentale per aprire il suo squarcio nella società milanese. Le sue parole, insieme a quelle di altri autori, ci accompagneranno tra viali, giardini, cappelle e monumenti funebri di questa hall of fame milanese.

Il Cimitero Monumentale è infatti spesso definito un “museo a cielo aperto”. Questa esatta definizione servirà da contrappunto visivo a un percorso che ci permetterà di rendere  omaggio ad alcuni grandi della letteratura e agli imprenditori che hanno fatto di Milano la capitale dell’editoria. Allo stesso tempo ci immergeremo nelle languide atmosfere Art Nouveau di alcune splendide sculture funerarie, come nelle fantasie eclettiche o nell’austero razionalismo di spettacolari mausolei, realizzati da artisti come Adolfo Wildt, Lucio Fontana, Francesco Messina, Giannino Castiglioni e molti altri… Visiteremo prima di tutto il Famedio, dove riposano Manzoni, Quasimodo, Merini, Fo e tanti illustri milanesi di nascita e d’adozione, e passeggeremo poi per i viali alla scoperta dei monumenti funebri delle grandi famiglie di editori come Feltrinelli, Mondadori, Hoepli, Garzanti, Ricordi.

SABATO 6 APRILE ORE 15.00  – COSTO EURO 15

 

STORIE SULL’ACQUA: NAVIGLI E NON SOLO

“Il Naviglio mi vuole anche di notte come lucciola appesa sui piloni…”, scriveva Alda Merini e proprio lei, con le sue parole, si può ancora ritrovare come presenza costante in questa parte di Milano così importante nella sua travagliata esistenza.

La leggeremo, e passeggeremo tra i luoghi a lei cari, dalla casa di Ripa di Porta Ticinese al ponte a lei intitolato dieci anni dopo la scomparsa, e ne citeremo altri in città che la ricordano. E seguendo anche ulteriori suggestioni letterarie scoveremo interessanti luoghi dei libri e angoli nascosti in perfetta atmosfera vecchia Milano lungo i navigli che, tra chiuse, ponti e un porto che ai primi del Novecento era il terzo in Italia per volume di traffico, non sono solo poesia e folklore ma lavoro, affari, la storia stessa della costruzione della città: senza questa formidabile rete di canali navigabili non ci sarebbe il Duomo, ad esempio.

Cominciamo il nostro percorso proprio da via Conca del Naviglio, dove l’antica chiusa di “viarenna” (un toponimo da indagare…) ci ricorderà l’arrivo in città dei blocchi di marmo di Candoglia. Poi, attraverso la via Scaldasole e le sue librerie raggiungeremo la Darsena, con la nuova interessante riqualificazione degli architetti Guazzoni, Rizzatto e Rossi e da qui tra ponti, ripe e alzaie, storia e architettura si intrecceranno con la straordinaria voce della poetessa dei Navigli.

SABATO 20 APRILE ORE 15.00 – COSTO EURO 15

 

CON GLI OCCHI DI DON LISANDER: LA CITTA’ DI ALESSANDRO MANZONI

Milano e Alessandro Manzoni sono un binomio imprescindibile e indissolubile. Non ci sono tuttavia in città solo i luoghi immortalati ne I Promessi Sposi. Palazzi, strade, chiese hanno costellato la  vita stessa dello scrittore e ripercorrerne le orme diventa un’ottima occasione per lasciarsi affascinare dagli scorci eleganti del centro storico meneghino. Anche se alcuni di questi luoghi non esistono più, possiamo immaginarli e ritrovarli grazie alle pagine di guide speciali dedicate alla Milano manzoniana. E altri ci accolgono ancora nel loro splendore, accompagnandoci in una affascinante passeggiata.

Schivo, agorafobico, geniale: il Manzoni, croce e delizia di generazioni di studenti, usciva poco di casa, ma quando lo faceva il suo sguardo acuto trasformava la città nel teatro ideale della sua straordinaria creazione letteraria. Non possiamo cominciare il percorso che da casa sua, in via Morone, dove anche i più semplici oggetti, dall’immancabile tabacchiera di cuoio marocchino al bastone da passeggio, ancora posati al loro posto, saranno lo spunto per cominciare a raccontare il suo percorso umano e artistico. Vedremo poi la chiesa e la piazza San Fedele, che frequentava ogni giorno, la casa di Carlo Porta, dove si incontrava coi – pochi – amici fidati a “far cameretta”, ovvero a chiacchierare di letteratura e non solo, e infine andremo verso la “gran macchina del Duomo”, che ha ospitato i suoi funerali solenni.

SABATO 25 MAGGIO ORE 15.00 – COSTO EURO 20 – RIDOTTO EURO 18 (COMPRESO INGRESSO ALLA CASA MANZONI)

 

Se desideri organizzare un evento personalizzato contattaci ai recapiti che trovi a pie di pagina o all’interno della pagina contatti.

Opera D'arte Milano
Target: Adulti
Inizio: 25/05/2024
Fine: 25/05/2024
Deadline: 25/05/2024
Iniziativa in loco
Opera D'arte Milano
Target: Adulti
Inizio: 20/04/2024
Fine: 20/04/2024
Deadline: 20/04/2024
Iniziativa in loco
Per telefono
Potete contattarci tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00.
Per email
Per qualsiasi richiesta potete contattarci per email.
Su Facebook
Ci trovate anche su Facebook

OPERA d’ARTE s.c.a.r.l. – Sede legale Via Carducci 32 , 20123 Milano- Sede operativa Viale Zara 9 , 20159 MILANO
C. F./P. IVA/Iscrizione Pubblico Registro delle Imprese: 12483950155.

Menu principale